La cottura della pizza. Forno a legna, a gas o elettrico

La cottura della pizza napoletana in forno a legna … oppure?

“Pizza Napoletana nel forno. A legna, a gas o elettrico?”. Storici, antropologi, professori universitari, giornalisti, comunicatori, esperti, rappresentanti delle associazioni e alcuni dei migliori maestri pizzaioli si incontreranno il 25 e il 26 gennaio a Napoli per un libero confronto sul tema per ragionare sullo strumento di cottura.

 

L’appuntamento è il 25 gennaio al Palazzo Caracciolo di via Carbonara dal mattino e pooi ad Eccellenze campane il 26.

Numerosi i pizzaioli invitati a intervenire tra cui il Maestro Guglielmo Vuolo, pizzaiolo Consigliere nazionale, Fiduciario regionale e Capo Istruttore della Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN) che in questi anni ha sperimentato ufficialmente ogni tipo di forno e che il giorno 26, alla fine della sessione mattutina che conclude la due giorni, proporrà ad Eccellenze Campane a via Brin i suoi assaggi comparati. Qui il programma delle due giornate di lavori.

L’obiettivo dell’incontro è comprendere quanto il forno, a legna, a gas o elettrico, influisce sulla corretta esecuzione di una pizza napoletana e se esistono modelli replicabili che si vadano ad adattare ai diversi contesti di lavoro.

L’iniziativa è promossa da Formamentis, società leader nel Sud Italia nel ramo della formazione che mira con questo convegno a gettare le basi per una riflessione permanente sugli assi portanti dell’economia campana in campo agroalimentare.

Il programma della due giorni di interventi è scaricabile su www.pizzaformamentis.it.