Guida alle Migliori Pizzerie. Il libro e la App

 LA PRIMA GUIDA ALLE MIGLIORI PIZZERIE IN VERSIONE CARTACEA

Dopo il successo della App per Iphone e Ipad è in libreria la Guida alle Migliori Pizzerie di Napoli e della Campania (L’Ippogrifo, 10 euro). Troverete: la PREFAZIONE di Luciano Pignataro, il GLOSSARIO del Pezzajuolo scritto con Raffaele Bracale, il mio VADEMECUM per riconoscere una eccellente pizza e la storia di tre grandi famiglie di ARTIGIANI DEL FORNO. Inoltre: le recensioni DI OLTRE 60 LOCALI, le classifiche, le valutazioni di oltre 60 locali e, infine, i consigli per una visita turistica.

Monica Piscitelli
Guida alle Migliori Pizzerie di Napoli e della Campania
204 pagine, 10 euro

Per acquistarla online su Deastore.it e su Slowbooks.it o nelle migliori librerie, tra cui quelle della rete Feltrinelli e Fnac. 

 LA APPLICAZIONE PER IPHONE E IPAD

L’Applicazione realizzata per Iphone e Ipad, attraverso un interfaccia grafico curato e divertente, descrive Le 46 Pizzerie recensite e propone al lettore “Le scelte di Monica”: quattro classifiche per l’individuazione dei migliori artigiani, esercizi e prodotti.

Clicca qui per scaricarla da Apple Store al costo di 1,79 euro.

Contiene la storia delle migliori pizzerie, i consigli di degustazione della autrice e una indicazione dei Monumenti e beni culturali piu’ prossimi. Inoltre:

–       Top 10 delle “Pizzerie Pala d’Oro”,  una rosa degli esercizi più affidabili tra le 46 recensite;
–       della Top 5 delle migliori Pizza Margherita;
–       della Top 5 delle migliori Pizze Ripiene e, infine,
–       della Top 5 delle migliori Pizze Creative, ovvero quelle più innovative, espressione della inventiva dei pizzaioli nella ricerca di accostamenti sempre nuovi.

A ciascuna Pizzeria è dedicata una scheda, colorata e di facile consultazione, che contiene:

–       i dati per raggiungerla o contattarla;
–       una mappa che la geolocalizza
–       l’indicazione delle attrattive culturali o per il tempo libero nei suoi pressi, oltre, ovviamente,
–       la recensione e la valutazione che di esso ne fa l’autrice.

Espressa in “Forchette” (da un minimo di 1 a un massimo di 3. Dove 4 è assegnato solo alla Pizzeria classificata come Pala d’Oro), la valutazione dei locali contempla la qualità della pizza, la disponibilità di una più o meno ampia scelta di vini e birre, l’atmosfera, il servizio e il prezzo. Completano il lavoro il “Vale la visita”, nel quale è suggerita un’esperienza da vivere – da una specialità da provare a una situazione speciale – il “Da non perdere”, dedicato alla segnalazione delle principali attrattive di carattere turistico da visitare in occasione della visita a una pizzeria tra quelle recensite.

Sul mini sito dedicato ala Guida (www.guidapizzerienapoli.it) tutti i dettagli sul progetto.

Clicca qui per scaricarla da Apple Store al costo di 1,79 euro.